Vandalizzato lo Skatepark di Roma

Skatepark di Roma

La scorsa notte il Cinetown Skatepark di Roma in zona Anagnina è stato vittima di un vile atto di vandalismo. Ve lo raccontiamo e ne parliamo con una breve intervista con l’Asd che ne ha denunciato l’accaduto.

Sembra incredibile dover parlare nel 2022 di episodi di questo genere, episodi che vanno oltre qualsiasi logica e idealismo. Di fronte a quanto successo la scorsa notte nell’unico grande Skatepark pubblico di Roma, a perderci è tutta la comunità; un luogo che oltre ad essere ritrovo per giovani skaters, pattinatori, rider BMX è largamente frequentato da famiglie e bambini. Il tutto accade mentre la città di Roma sta lavorando e ha lavorato duramente per far diventare la capitale un punto di riferimento nel mondo skate a livello mondiale. È infatti notizia di pochi giorni fa che anche quest’anno, come già l’anno scorso, sarà la città di Roma ad accogliere gli open dei Mondiali di Skateboarding 2022 che si terranno a giugno.

A denunciare quanto accaduto è stata la Roma Skateboarding Asd. , che sui suoi canali social ha riportato quanto accaduto. Il gesto vandalico è stato accuratamente studiato e premeditato; su tutte le rampe dello skatepark sono state ricoperte di olio esausto e i vari tombini sono stati cementati, rendendo completamente inagibili tutte le strutture. Di seguito trovate alcune immagini e video di quanto successo.

Grazie alla dedizione, all’amore e al senso civico della gente del posto, degli skater, riders, dei maestri di skate, della Roma Skateboarding asd, i ragazzi del Kahuna Shop, si è in parte già intervenuti anche con l’ausilio di ditte specializzate per evitare che la situazione peggiorasse anche visto il rischio di piogge di questi giorni. È stato rimosso e smaltito l’olio che ricopriva l’intero park e da questa mattina il park è stato riaperto ed è tornato a disposizione della comunità in tempi record. L’unione e la passione sono più forti dell’odio.

Abbiamo approfondito quanto successo direttamente con la Roma Skateboarding Asd., in una breve intervista

Iniziamo con alcune informazioni sul park, chi lo frequenta, come è la scena e la comunità.

Lo skatepark di Cinecittà è stato il primo skatepark stabile di Roma realizzato dal comune 12 anni fa. Da allora è il punto di riferimento per tutti gli skaters di Roma. La comunità dello skatepark è molto varia sia in età (dai 4 ai 50 anni) sia per disciplina (skateboard, Bmx, monopattini, e pattinatori). Ci si allenano atleti nazionali ed olimpionici. La Roma skateboarding Asd che ha in adozione l’area verde dello skatepark ha organizzato una finale di campionato juniores street 2020.  E quest’anno ha in programma il “torneo delle regioni della Fisr”.

Cosa è successo e che danni sono stati fatti allo Skatepark di Roma

Da almeno 1 anno e mezzo, lo skatepark è preso di mira da alcuni residenti che si lamentano del rumore degli skateboard. Hanno giurato guerra allo skatepark minacciando i ragazzi e facendo dei veri atti di prepotenza fino a quello di martedì che è un vero e proprio atto criminale. Tutte le rampe sono state cosparse di olio esausto e i tombini cementati. Quindi non soltanto atti di vandalismo, ma anche uso di sostanze altamente infiammabili, nocive e inquinanti. Un vero e proprio reato contro i beni del comune di Roma e un reato ambientale.

Abbiamo letto qualche commento, e sembra che non sia la prima volta che viene dato “fastidio” al park

Precedentemente il park era stato chiuso con delle catene e dei lucchetti da ignoti. E i ragazzi più giovani vengono minacciati ed impauriti da persone adulte che vogliono scoraggiarli ad usare il park.

Possiamo fare delle azioni insieme?

Nel 2022 lo skatepark è un bene necessario a Roma: lo skateboard come gli altri sport freestyle stanno avendo un incremento impressionante in tutto il mondo. Ovunque si stanno creando nuovi skatepark e la stessa Roma è stata scelta come tappa dei mondiali skateboard street per ben 5 anni.  E’ stato presente per il primo anno alle Olimpiadi. Uno degli olimpionici arrivati in semifinali in specialità park c’era Alessandro Mazzara che è arrivato 13esimo e si allena anche nello skatepark di Cinecittà. In questo skatepark si allenano anche numerosi talenti: Eva Ciccacci seconda classificata in street terza classificata in park nella categoria kid del campionato italiano 2021; Emma Ridolfini seconda classificata nella categoria park 2021; Danie D’amici campione italiano street nella categoria kids 2020; Nikolaj Danov campione italiano street master 2020; Piero Capannini campione italiano master 2020 e Giuseppe Taccori campione italiano master 2021.

Come possiamo migliorare la cultura relativamente a spazi di aggregazione di questo tipo sul territorio e perché è importante che istituzioni e aziende prendano una posizione di partecipazione maggiore

Perché bisogna incentivare lo skateboard come sport; è uno sport molto economico, alla portata di tutti. Toglie dalla strada molti ragazzi e li distoglie dalla droga. Lo skatepark è uno dei pochi posti pubblici dove i ragazzi di fascia 14/25 possono riunirsi e divertirsi in maniera sana. In tutto il mondo si stanno creando nuovi skatepark che danno spazio alla creatività degli skaters. Lo skateboard è libertà, perseveranza e amicizia. Lo skate ti insegna che cadere fa parte del gioco, ogni volta ti rialzi e riprovi fino a quando non chiudi il trick.

Abbiamo creato la Roma skateboarding proprio per ravvivare un po’ la scena romana e siamo riusciti a portare numerosi eventi di livello nazionale. Inoltre la Roma skateboarding è una sinergia di forze tra genitori e ragazzi.  I ragazzi del park aiutano la roma skateboarding a mantenere pulito il park. Alcuni street artist famosi come kocore e koi hanno abbellito il park con le loro opere, il nostro sogno è di trasformarlo in un’opera d’arte poliedrica, che sia l’espressione della nostra generazione.


Se volete dare anche un piccolo sostegno per far si che il Cinetown Skatepark di Roma possa tornare a splendere e popolarsi di giovani come è sempre stato, e lanciare un messaggio forte e chiaro a chi con la prepotenza vuole levare spazi alla comunità, è stato aperto un Crown Founding che potete trovare cliccando QUI. Ha già ricevuto adesioni da ogni parte d’Italia, questo dimostra che lo skateboard e lo skatepark di Cinecittà è amato ovunque; l’obiettivo è ripristinare lo skatepark e renderlo più bello di prima.

Skatepark di Roma

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*